Seconda tappa : Yogyakarta

Vi racconterò del nostro viaggio in Indonesia.
Un paese meraviglioso.
Un paese con mille sfumature.
Un paese da mille sapori.
Un paese da mille colori.

Itinerario:

Partiamo la mattina presto con un volo Singapore Airlines da Singapore appunto ,ed atterriamo all’aereopo di Yogyakarta Adisutjipto , con un’ora di fuso orario rispetto a Singapore guadagniamo un po’ di tempo ,(Meno male perché oggi la giornata sarà frenetica )  sbrigate le formalità doganali , fuori dagli arrivi ci aspetta Arian il nostro Driver contattato dall’italia -Vi lascio il suo numero é molto disponibile , non parla Italiano ma un’accettabile inglese +62 831-9299-2925 potete contattarlo su whatsapp- comunque vi stavo dicendo Arian ci accoglie agli arrivi con bel sorriso anzi mentre stavamo uscendo mi invia una sua foto per farsi riconoscere dicendomi : < ciao oggi mi sono vestito così > , sfoggia una camicia a fiori bianca e blu ,ma guardandoci in giro ci accorgiamo che tutti i Driver sono vestiti a quel modo , più tardi ci spiegherà che è la loro divisa lavorativa .

Arian ci fa accomodare nella sua spaziosa auto e ci infiamo nel traffico , le macchine sono ovunque motorini sfrecciano con intere famiglie sopra 3/4 persone , mano a mano che continuiamo  il percorso ci accorgiamo che sul motorino le persone trasportano davvero di tutto , gabbie con polli , materiale edile , galli da combattimento…

578BFB8E-C140-4960-BC73-053809E5BB1A.jpeg

Templio di  Prambanan – Dopo circa mezz’ora di auto arriviamo al templio , Arian compra per noi i biglietti perché per i locali il prezzo è molto basso , entriamo, il complesso conta diversi templi, ma i più famosi sono i tre principali dedicati rispettivamente a Brahamā, Vishnu e Shiva, questi tre dominano la visuale in mezzo a tutti gli altri che vanno a formare una corte. In particolare il tempio di Shiva alto 47 m è quello più apprezzato da tutti, al punto che molti lo considerano il massimo monumento induista dell’Indonesia. Un sito bello , ed affascinante, consiglio la visita di mezza giornata.

La leggenda di Loro Djonggrang

La tradizione lega questo sito con il palazzo di Ratu Boko che era il padre della principessa Djonggrang Loro. Un principe chiamato Bandung voleva disperatamente sposare Loro Djonggang ma lei rifiutava, perchè lui aveva ucciso suo padre.
Alla fine, per porre fine alla sua insistenza, accettò ad una condizione: doveva costruire 1.000 templi in una sola notte.
Bandung allora convocò gli spiriti per aiutarlo: così quasi all’alba, Loro Djonggrang vide con grande costernazione che avevano già completato 999 templi.
Loro Djonggrang allora ordinò a tutti i servi di accendere un gran fuoco iniziando a preparare il riso. I galli, ingannati da questa attività, pensando fosse giunta l’alba cominciarono a cantare, così gli spiriti fuggirono e l’ultimo tempio rimase incompiuto.
Il principe Bandung, furioso, trasformò in pietra Loro Djonggrang, che in questo modo divenne lei stessa l’ultimo tempio.

Prambanan

Finita la visita del templio mangiamo un piatto di noodles con verdure e pollo , speziatissimo!!!! Costo 5 euro per 2 piatti.

Borobudur- Nel pomeriggio visitiamo il templio di Borobudur , a me è piaciuto particolarmente ,è un famoso tempio buddista, costruito su una collina nel 9°secolo sotto la dinastia Sailendra di Java, ci sono circa 500 statue di Buddha. A partire dall’11°secolo una serie di eruzioni vulcaniche sommersero la montagna , così il sito rimase abbandonato e dimenticato fino agli inizi del 1800, quando casualmente vennero rinvenute le rovine e soltanto nel 1855 l’immensa costruzione venne riportata alla luce. L’edificio è composto da 10 terrazze, una per ogni fase del cammino spirituale verso la perfezione, divise in tre livelli, corrispondenti alle tre sfere buddiste: la base rappresenta la vita nelle spirali del desiderio , le cinque terrazze quadrate rappresentano la progressiva emancipazione dai sensi , le tre terrazze circolari rappresentano la progressione dell’anima verso il nirvana. In cima improvvisamente la densità massiccia dei livelli precedenti si distende in spazi aperti, la complessità delle terrazze si evolve con naturalezza in una semplice tranquillità,  la vetta conta pochissimo nell’economia architettonica di Borobudur. Il paesaggio delle terrazze è cosparso di nicchie contenenti statue di Buddha. Ogni Buddha è leggermente diverso, ma proietta sempre un’aria di serenità.
DSC_2551.JPG
Alla fine del nostro tour ci dirigiamo in Hotel , ci vorrà circa 1 ora di auto , l’hotel che ho scelto si trova vicino alla famosa strada Malioboro , piena di negozietti , bancarelle gastronomiche , ristoranti , ambulanti etc… Salutiamo il nostro amico Arian , lo paghiamo come pattuito 50 Euro e ci fiondiamo in doccia .

Ore 20:30 ceniamo in un ristorantino nella via principale ,mangiamo un piatto composto da una pallina di riso bianco accompagnato da verdure e coscio di pollo , finiamo la serata con un giro veloce , poco dopo siamo gia a letto perchè il giorno dopo ci aspetta il volo per Bali .

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...